pubblicato il 01/08/19


Aruna Ladva

"Tutto il mondo è un palcoscenico,
E tutti gli uomini e le donne sono solo giocatori;
Hanno le loro uscite e i loro ingressi,
E un uomo a suo tempo recita molte parti,
Il suo atto è di sette età."
William Shakespeare

Se il mondo è un palcoscenico, e sole, luna e stelle sono le sue luci, allora siamo tutti attori sul palcoscenico mondiale.

Quanto bene agiamo dipende da quanto bene abbiamo imparato il nostro percorso/cammino, conosciamo i nostri ruoli e recitiamo le nostre parti. Il nostro compito non è quello di aggiustare altri attori e le loro sceneggiature, o di cambiare set, personaggio o costume, il nostro compito è di fare del nostro meglio per recitare il nostro ruolo!

Ogni attore ha uno scopo nella commedia, nel teatro, nel gioco o nel film, altrimenti non sarebbero lì. Questa è la prima cosa da capire nella commedia della vita; che nessuno è sprecato e ogni giocatore è importante e unico. Ognuno ha il proprio ruolo e quindi non ho bisogno di chiedermi perché sono lì. Sono là per una ragione. Potrei non capirlo ora, ma posso fidarmi che c'è una ragione.

C'è una differenza tra un ruolo e una parte. Il ruolo di qualcuno potrebbe essere quello di un re maestoso, tuttavia la loro parte potrebbe essere di un cattivo. Un altro ruolo potrebbe essere di una madre, ma la loro parte è quella di essere la spia del film. Forse il ruolo di qualcun altro potrebbe essere di un mendicante, ma la loro parte è di aiutare due parti a collaborare.

Quello che è successo nel tempo è che ci siamo persi nel giocare le nostre parti. Dove avremmo dovuto essere più consapevoli dei nostri ruoli, abbiamo invece dimenticato che è solo un ruolo e che stiamo recitando quelle parti. Il ruolo non doveva essere la parte ma ora c'è una dicotomia, ed è per questo che non possiamo più fidarci dei personaggi. I medici dovevano guarire, i giudici dovevano essere imparziali, i poliziotti avrebbero dovuto proteggerci.. ma tutto sembra essere andato storto in qualche modo.

Ci sono stati molti colpi di scena nella trama della vita e abbiamo perso la fiducia nei nostri colleghi attori. Quindi cosa facciamo? Iniziamo ad adottare posizioni diverse all'interno dei nostri ruoli per adattarci all'incertezza dei ruoli di altri attori.

Se voglio essere un attore eroe, devo assicurarmi di imparare bene le mie battute. Devo prestare attenzione ai tempi, fare in modo di essere puntuale nell’entrare in scena e di contribuire a tirare fuori il meglio da ciò che il Direttore desidera vedere. In questo contesto il Direttore sarebbe Dio. Vuole solo che facciamo emergere il meglio di noi. Dio vuole solo la prestazione più pura e divina da noi. Se comincio a cambiare le parole nella sceneggiatura o le dimentico, allora ovviamente la scena non si svolgerà come previsto. Ciò inevitabilmente creerà uno squilibrio con gli altri personaggi e con le loro parti! Sì, ci sarà confusione e caos sul palco tanto da rendere una recita in una tragedia!!

Non è questo il caso del nostro mondo? Avevamo una sceneggiatura davvero grande scritta per ognuno di noi quando siamo stati invitati a recitare la nostra parte. Ma cosa è successo alla Sua sceneggiatura? Abbiamo smesso di ascoltare il Direttore. Abbiamo iniziato a cambiare le righe, creando modifiche qua e là, così bene e così tanto che il mondo delle parti è andato storto! Ora vogliamo impostarlo correttamente e stiamo cercando il copione originale, ma con tutto il caos sul palcoscenico, nessuno sta ascoltando nessuno e abbiamo completamente perso la trama!

Abbiamo dimenticato che noi, LE ANIME, siamo gli attori sul palcoscenico della vita. L'anima è l'attore, non il corpo. Nazionalità, cultura e religione si riferiscono al corpo, anche il nome è dato al corpo che recita la sua parte, ma l'anima non è limitata dalle etichette del corpo.

Il vero io in sé, ha recitato diversi ruoli prima, quindi non siate bloccati né attaccati solo al ruolo di questa vita. Il corpo è come un costume, oggi è così, completamente cresciuto e maturo e poi domani l'anima entrerà in un piccolo costume di un bambino e inizierà a recitare una parte nuova. L'anima sarà con una famiglia diversa, in uno scenario diverso permettendo alla commedia di continuare.
Simile è l’attore che recita varie parti in diversi film. Finita una parte è pronto per quella successiva. Se l’attore fosse fermamente convinto di essere quel personaggio nella vita reale, allora sarebbe “folle”! Inoltre ci sono attori sul palco e attori dietro le quinte che aspettano di entrare in scena, mentre altri stanno ancora truccandosi nei camerini aspettando il loro turno per esibirsi. Lo stesso vale per le anime.

Cosa spiega l'espansione della popolazione? Ci hai mai pensato?
La popolazione mondiale non è fissa o statica, la popolazione mondiale è in costante aumento. In effetti, la tendenza attuale secondo il Worldometer mostra che le morti sono in ritardo rispetto alle nascite. Il Worldometer è un contatore di popolazione mondiale che monitora le attuali statistiche delle nascite fino alla morte. Questo dimostra che ci sono ancora anime che stanno scendendo dalla casa delle anime per recitare le loro parti mentre i vecchi attori stanno ottenendo nuove parti. Una volta che tutti sono sul palco del mondo, fai attenzione al gran finale!

Infine ogni film o commedia sono l’intrattenimento di fine giornata. Dobbiamo solo sederci e goderci il tutto. Non agitarti né stressarti, hai 'pagato' già il tuo biglietto, quindi divertiti!

È il tempo ... per imparare a giocare bene le parti sul palcoscenico della vita e ricorda, tutti stanno guardando!

Per iscriversi alla Rajayoga Newsletter mensile e ricevere informazione su corsi di meditazione, eventi, ricette vegetariane e tanto altro, clicca qui:
http://www.rajayoganewsletter.com/newsletter.htm

Precedente | Successivo

Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)
*La tua email non sarà pubblicata
Autorizzo il trattamento dei miei dati secondo l'informativa privacy.
Codice di controllo

FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Iscriviti alla Newsletter

Privacy Policy      Cookie Policy