Libri, CD e Giornalino

108 Caratteristiche dell'Angelo

pubblicato il 14/02/16

Tratto dal libro di Antonella Ferrari "L’angelo che è in te"
108 CARATTERISTICHE DELL’ANGELO
Edito da INTENTO

Dal nucleo interiore di pace e bontà siamo finiti nella “periferia” del sé, ovvero lontani dall’essenza, quella che rappresenta la sorgente di qualità e potenzialità inestimabili, la sorgente dalla nostra forza.
Lontano da essa siamo fragili.

Il ritorno alla sorgente
è semplice: basta volerlo e basta capirlo. E soprattutto realizzare che ciò che noi consideriamo “umano” è spesso sinonimo di disumano. Ciò che invece siamo, realmente, è innata bontà e dignità. Come si ritorna a quel nucleo?
Forse è utile per te sapere che nella coscienza di ogni essere, c’è la memoria della verità. E quella verità è ciò che da sempre cerchiamo.

Abbiamo percorso tante vie
e adorato idoli e profeti, seguito guru e tanto altro.. Ma la verità di ciò che siamo è dentro di noi, accessibile con la chiave della consapevolezza. Nel viaggio di ritorno, all’essenza, il cambiamento avviene: da disumani a umani, da esseri umani ordinari a straordinari, da umani straordinari a angeli. Sì, perché in me e in te c’è il DNA dell’angelo, l’essere che sa, che serve e dona. Non tutti lo scoprono perché sono presi a giocare con il fango. L’angelo è l’umano che impara a giocare con le perle.

La coscienza angelica è un gradino in più. È un impegno verso se stessi e verso gli altri di essere le qualità che riscopro in me. Non solo conoscerle, ma esserle. Quindi occorre sapere e poi sapere come applicare ciò che so. E, ancora prima, volerlo.
La forma angelica si risveglia con queste pratiche. La base di questo però è la postura mentale perché nell’angelo la prima responsabilità è la sua coscienza.

La seconda responsabilità è la connessione con la Luce, ciò che è chiamato YOGA. Questa connessione porta gioia. Un’allegria che emerge dal profondo, sempre meno intaccabile da quello che avviene.
Un ingrediente indispensabile è attingere forza dal Divino.

La terza responsabilità è la condivisione. Naturalmente più condivido più aumenta la mia ricchezza, una modalità che genera abbondanza.
Questo è ciò che un angelo esprime dai suoi occhi: consapevolezza, gioia, profonda stabilità e forza.
Quindi la forma angelica è uno stato di coscienza. L’angelo è una figura mitica ricordata in tanti modi e con molte interpretazioni.  Ma mentre fuori è piena di simboli, dentro l’angelo è un tutt’uno con Dio.

La forma angelica è la forma di luce. Ogni volta che meditiamo creiamo una forma energetica di luce intorno a noi. L’anima che riscopre di essere luce, sarà attratta dalla Luce come suo obiettivo. Si concentra sull’essere luce, crea pensieri positivi (luminosi) e così incontra la sua stessa luce e la Luce.  Ha scoperto una nuova dimensione e con essa il potere della metamorfosi.

Il libro contiene una sequenza di 108 caratteristiche di un angelo.
Ecco le prime tre.

1. L’angelo conosce l’entusiasmo. È una delle sue ali. L’altra è il coraggio di essere il cambiamento di cui il mondo ha bisogno. Non si pone domande che possano frenare il suo entusiasmo, ma solo domande che lo aumentano. L’angelo trasforma le scuse in soluzioni con zelo ed entusiasmo e non dice “ma..” , “potrei ma..., sarebbe bello se... , piuttosto l’angelo dice: “certo!” Non si chiede: “Ce la farò”? E neppure lo chiede a chi ha intorno. “Posso farcela” è il suo motto e vede in te lo stesso successo. I suoi occhi vedono la tua vittoria e te la comunicano senza mai cambiare idea. L’angelo non si aspetta niente. Non potrai deluderlo anche se sbagli, perché nel suo cuore sa che ogni errore è uno scalino in più sul quale salirai per crescere. L’angelo vede oltre ciò che è ovvio e la sua compassione lo rende pronto a quel silenzioso sostegno chiamato amore.

2. L’angelo conosce il rispetto più profondo, perché rispetto è ciò che esprime seguendo il codice di condotta della spirito, quello che non è scritto da nessuna parte, ma echeggia nella coscienza. Riconosce la voce sottile che distingue il vero dal falso e la luce dal buio. Udirla è l’arte dell’angelo e perciò rispetta le regole dell’anima. Così riceve rispetto dal cuore, perché il suo cuore è leale e sempre allineato alla verità.

3. L’angelo segue un percorso invisibile, che solo lui vede. È disegnato nella sua memoria e si rivela man mano che lo percorre, come se ad ogni passo quello successivo si schiudesse alla sua stessa comprensione. Poiché ha fede non brancola nel buio, e la sua fede è la sua costante vittoria. Sugli eventi e sulla vita.



Il  libro è disponibile nei centri Brahma Kumaris e nelle diverse librerie online come:
Amazon
Il Giardino dei Libri
Ibs.it
Ebay
Libripdf.club


Per iscriversi alla Rajayoga Newsletter mensile e ricevere informazione su corsi di meditazione, eventi, ricette vegetariane e tanto altro, clicca qui:
http://www.rajayoganewsletter.com/newsletter.htm

Precedente | Successivo

Commenti

Icona utente gianfranco zambelloni il 21/02/16
Ho letto il libro " 108 Caratteristiche dell'Angelo " della mia insegnante del Corso base di Raja Yoga. la bravissima Antonella Ferrari. Nel libro, che mi è stato di grande utilità per percorrere sempre meglio il cammino che ho intrapreso, ho ritrovato molti degli insegnamenti di Antonella. Questo ha contribuito a rafforzare in me la determinazione di continuare ad approfondire la conoscenza del mio vero Sé, cioé dell'ANIMA. Desidero ,attraverso la meditazioni e gli insegnamenti della Brahma Kumaris World Spiritual University , riuscire ad avere un filo diretto con l'Essere Supremo.

Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)
*La tua email non sarà pubblicata
Autorizzo il trattamento dei miei dati secondo l'informativa privacy.
Codice di controllo

FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Accetto le condizioni della privacy

Privacy Policy      Cookie Policy