La posta di Antonella

ANTONELLA RISPONDE A FEDERICA 2

pubblicato il 28/04/17

Domanda di Federica

Perché al mondo esistono persone (tendenzialmente almeno) buone e generose incondizionatamente con gli altri (anche con persone che conoscono poco ad esempio ), e invece ne esistono altre tendenzialmente crudeli in modo egoistico, cioè che agiscono sempre per propri fini personali senza avere (apparentemente) a cuore nessuno?
Grazie , con affetto, Federica

Risposta di Antonella 

Ciao Federica
infatti se ci guardiamo intorno esiste una varietà di persone che vanno dalle più crudeli alle più generose e tutta la gamma intermedia....
Semplicemente chi è vicino a se stesso e sa attingere amore dal Supremo diventa come un vaso colmo di energia e di bontà e cosi la condivide. Chi invece è distante dalla sua natura, dal se e quindi dalle sue potenzialità diventa sempre più arido. Più è la distanza più è l'indifferenza e la cattiveria. Per questo un percorso di spiritualità, ovvero di riconciliazione con il proprio cuore, un percorso di consapevolezza, rende le persone più sane e più virtuose.

Di base ogni anima è buona. Nella realtà non sempre questo viene espresso e pertanto il meglio di se rimane ben nascosto. E' come avere tutti gli attrezzi del mestiere in cantina e non saperlo cosi uno usa gli strumenti sbagliati facendo tanta fatica e magari non ottenendo un gran risultato. Cosi facciamo con la vita quando non sappiamo che qualità, virtù e poteri sono grandi risorse interiori da riscoprire, usare e condividere.

Per iscriversi alla Rajayoga Newsletter mensile e ricevere informazione su corsi di meditazione, eventi, ricette vegetariane e tanto altro, clicca qui:
http://www.rajayoganewsletter.com/newsletter.htm


Commenti

Icona utente Antonella il 01/12/17
Buongiorno Flavio grazie del commento che probabilmente è una deduzione logica guardando lo scenario mondiale dove violenza e cattiveria imperano. Tra l’altro, direi che anche la persona che si considera “buona” non è consapevole della dose di egoismo che la muove nella frenesia di un accumulo materiale. Concordo con il prendere atto che questa è la condizione di tutti noi, abitanti di un pianeta che abbiamo ridotto così, come lo viviamo ad oggi. Però, nonostante sembri utopico pensare diversamente, la mia esperienza con la meditazione mi ha fatto realizzare che c’è una parte di noi, come esseri umani e spirituali, che non è tangibile, una dimensione di energia che può essere risvegliata ad una coscienza più alta. Posso usare l’analogia del diamante che ricoperto di fango non sembra avere alcun valore, va scrostato e ripulito. Cosi per me è anche lo stato dell’anima umana, un diamante ricoperto di fango che però rimane diamante. Nel pensare di non valere niente ci si atteggia di conseguenza: chi senza autostima, chi con prepotenza e con violenza. La sofferenza rende cinici ma la stessa persona esposta all’amore è in grado di cambiare e se vale per uno vale per tutti. Chissà se arriveremo ad un punto dove dovremmo scegliere: o perire o fare un salto di coscienza… Buon proseguimento Antonella
Icona utente Flavio il 30/04/17
Buongiorno. Avrei voluto partecipare all'incontro sulla rabbia così o cercato di capire di più sulla vostra filosofia leggendo alcune di queste risposte. E su questa mi spiace davvero dover dissentire. Penso che di base ogni individuo nasce cattivo, salvo alcuni rari casi in cui vi sono errori genetici come forse con Budda Gesù Gandi e altri rarissimi. La prova si ha quando si vede come si comporta l'essere umano quando crede di essere impunito. Questo è un punto di partenza di non poco conto. Saluti Flavio

Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)
*La tua email non sarà pubblicata
Autorizzo il trattamento dei miei dati secondo l'informativa privacy.
Codice di controllo

FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Accetto le condizioni della privacy

Privacy Policy      Cookie Policy