La posta di Antonella

ANTONELLA RISPONDE A GIOVANNI 2

pubblicato il 29/09/18

Domanda di Giovanni

Salve ho capito ciò che dite. Spesso c'è una lotta nel chi vuole far aumentare l’ego negli altri.
Ad esempio se io sono educato c’è sempre quello di turno che mi deride o mi ridicolizza per la mia educazione, oppure immaginate che io debba scappare via e qualcuno mi trattenga per il braccio questa cosa mi fa innervosire e sento un bollore dentro di me incredibile , ma una volta lessi che PIÙ ti distruggono e più in realtà distruggono il tuo ego...quindi una volta liberi dall’ego si è straordinari, adesso lo comprendo, ma mi viene anche da pensare che se uno non ha ego viene tormentato di più e sfruttato anche di più forse queste cose non pesano a chi non ha ego ma non credo sia bello passare una vita a servizio e schiavitù degli altri.

Risposta di Antonella

Caro Giovanni, quando qualcuno ti deride, di fatto sta facendo un paragone tra lui e te, e poiché vuole evidenziare la sua superiorità, ti prende in giro e ridicolizza. Ma se ci pensi bene, chi deride sta dicendo che tu sei cosi importante per loro da prendersi la briga di dedicarti pensieri e tempo! Quindi senza volerlo sta evidenziando il tuo valore per loro. Diverso è se ti offende ovviamente. Chi ha rabbia verso se stesso finisce per colpire altri, come se non sapesse dove canalizzare l’energia in tumulto che ha accumulato dentro. “Distruggere” l’ego, significa capire che quando ti senti colpito (e affondato) non sei tu, l’anima che è cosi ricca e forte di natura, ma quella parte superficiale che ti ricopre, la tua armatura è stata intaccata. Sentire dolore è come se avessero strappato il mio vestito. Ma non hanno strappato me! Quanto sono attaccata a quel vestito determina la mia sofferenza. L’ego capovolge le nostre priorità. Pensa all’egoismo: chi è egoista pensa solo a se stesso, nel modo sbagliato, ovvero arraffa per paura di non avere abbastanza. Ma l’errore è che si accumula realmente nella banca karmica solo quando doniamo, che sia considerazione, rispetto, supporto o cose materiali. Certo quando si è liberi dall’ego diventiamo straordinari, non proprio schiavi di nessuno, ma liberi dai condizionamenti esterni e centrati nella propria bellezza, con pieno accesso alle proprie risorse interiori.
Un caro saluto, Antonella


Per iscriversi alla Rajayoga Newsletter mensile e ricevere informazione su corsi di meditazione, eventi, ricette vegetariane e tanto altro, clicca qui:
http://www.rajayoganewsletter.com/newsletter.htm

Precedente | Successivo

Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)
*La tua email non sarà pubblicata
Autorizzo il trattamento dei miei dati secondo l'informativa privacy.
Codice di controllo

FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Accetto le condizioni della privacy

Privacy Policy      Cookie Policy