La posta di Antonella

ANTONELLA RISPONDE A ISABELLA

pubblicato il 30/11/-1

Domanda di Isabella

Ci sono persone, se possiamo chiamarle così, che cambiano il destino di chi con amore e desiderio ha già scelto il proprio .
Evito di fare degli esempi concreti, il concetto è evidente nella realtà, non è necessario che lo dica io.
Parlo di destino ma argomento in modo materiale adesso.
Avrebbe reso la mia la vostra persona e la vita migliore se ci fossero stati anche un entrata economica e il rispetto dei diritti di ciascuno, prima o meglio ora in questo momento.
Direi che mi e ci cambierebbe il destino.
Una domanda per voi: si può senza denaro senza la forza fisica senza la salute?
Ho visto che nei momenti di difficoltà le persone in gruppo hanno cambiato il destino.
Questo perché chi potrebbe che ha in eccesso e in spreco i mezzi utili intende il destino altrui un essere senza forma e senso, perciò si deduca. Sennò sarebbe l'effetto contrario.
Il mio destino è scelto e si sceglierà da ogni singola essenza esistente distruttiva o procreatice della bellezza e beatitudine .
Si può incontrare i meravigliosi inizi o una fine. Una questione di tempo.
Profonda è l'ammirazione e gratitudine per chiunque potrà o saprà modificare le sofferenze in pace e vuol dire anche la conoscenza della buona magica vita in amore se non in questo pianeta, ovunque, prima che si compia il suo di destino.
Ho ricevuto tanti auguri , auguri per voi.
G.Isabella.

Risposta di Antonella

Cara Isabella, grazie per la tua domanda.

Capisco che senza le risorse basilari di salute, forza fisica e denaro vivere sia alquanto difficile.
Penso che nella comprensione del karma la strategia sia quella di dare ciò che ci manca.
Sembra una bella contraddizione! Se non hai soldi, allora investi bene i pochi che hai in cose che siano di beneficio per molti, e il karma di penuria diventerà di abbondanza. Se non hai buona salute aiuta, servi la materia di cui il corpo è fatto mangiando molto bene, rispettando la natura e facendo qualcosa che faciliti la vita di chi è malato.

Prende un pochetto di tempo, entrare nell’ottica che dare porta ricchezza e il mondo sembra andare invece nella direzione opposta perché la paura di non avere abbastanza rende avidi e con la tendenza all’accumulo.
Per questo la spiritualità offre un’altra prospettiva. Semplice e pulita. Cogli ogni occasione per dare, non serve di avere molto, dona le tue virtù, i tuoi pensieri positivi, il tuo sorriso e ascolto. Dare non è necessariamente fisico ma dove c’è carenza questo è il meccanismo che può cambiare le vita.

Spero ti sia utile.
Antonella

Per iscriversi alla Rajayoga Newsletter mensile e ricevere informazione su corsi di meditazione, eventi, ricette vegetariane e tanto altro, clicca qui:
http://www.rajayoganewsletter.com/newsletter.htm


Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)
*La tua email non sarà pubblicata
Autorizzo il trattamento dei miei dati secondo l'informativa privacy.
Codice di controllo

FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Accetto le condizioni della privacy

Privacy Policy      Cookie Policy