Recensione Articoli

Diventa un ospite nel mondo

pubblicato il 31/01/20

Aruna Ladva

Veniamo tutti in questo mondo pensando che siamo qui per rimanere per sempre!
In realtà, siamo tutti ospiti in questo mondo e un giorno avremo bisogno di fare le valigie, i bagagli e partire!

Vi avranno insegnato come comportarvi bene da ospiti in casa di qualcuno, ma solo un Genitore saggio è in grado di insegnare come mantenere la consapevolezza che ogni giorno siamo tutti ospiti in questo mondo.

Sono giunta alla conclusione che se vogliamo essere tranquilli, dobbiamo pensare e credere di essere ospiti su questa terra che chiamiamo il nostro mondo. Essere un ospite significa vedere, divertirsi, festeggiare e ... andarsene ... senza attaccamenti. Come ospiti siamo pienamente consapevoli che il nostro soggiorno sarà a breve termine. Inoltre, quando sentiamo di essere ospiti, allora siamo persone simpatiche e generalmente adottiamo il comportamento migliore. Quando invece ci stabilizziamo e “mettiamo radici”, ci abituiamo al nuovo ambiente, diventiamo troppo familiari e facciamo emergere il peggio l'uno nell'altro.

Dobbiamo ricordare che tutto è temporaneo: il lavoro, la famiglia, gli elogi, i vantaggi. Un giorno il nostro viaggio proseguirà, da ospiti che proseguono il loro cammino.

Perciò usa tutto quello che hai a disposizione, ma ricorda che è solo in prestito.
Non siamo solo ospiti qui, siamo anche fiduciari.

Questa coscienza dell’ospite può darci i seguenti benefici:
- Non ci aggrappiamo alle cose, perché sappiamo che dovremo andare avanti.
- teniamo i bagagli leggeri, non caricando più del necessario per il viaggio. Fisicamente, mentalmente ed emotivamente.
- Seminiamo il più possibile sapendo che raccolgo in questa vita o nelle prossime.
-Non fermo l’energia di ciò che possiedo ma la condivido.

I buoni ospiti comunicano bene. Mantieni le cose semplici e vere. Essere un ospite non significa essere indifferente ma aver adottato quel sano distacco chiamato rispetto.

Essere gentili, essere utili e di aiuto, con le faccende per esempio, sono caratteristiche apprezzabili di un buon ospite. Fai lo stesso in questo mondo. Dai una mano per renderlo migliore e più ti senti un ospite più lo rispetterai. Una mano aiuta a completare i compiti in modo più semplice e senza sforzo. Questa terra è la nostra casa, e per quanto sia temporanea lasciate una scia di armonia dietro di voi. Un ospite dà più di quello che prende. L'ultima cosa che uno vorrebbe, è un ospite oneroso che crea un sacco di lavoro extra e inutile per gli altri. Se stai in albergo paghi il servizio che ricevi, ma con amici e parenti è tutta un'altra cosa: restituisci il favore cooperando e collaborando. Facendo la tua parte.

Infine, ci potremmo chiedere: le persone sono felici di vederti quando arrivi o sono più felici quando te ne vai?

È tempo ... di sentirti un ospite su questo pianeta e dare, e fare il tuo meglio.


Per iscriversi alla Rajayoga Newsletter mensile e ricevere informazione su corsi di meditazione, eventi, ricette vegetariane e tanto altro, clicca qui:
http://www.rajayoganewsletter.com/newsletter.htm

Precedente | Successivo

Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)
*La tua email non sarà pubblicata
Autorizzo il trattamento dei miei dati secondo l'informativa privacy.
Codice di controllo

FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Iscriviti alla Newsletter

Privacy Policy      Cookie Policy