Storie Spirituali

Il cambiamento inizia da te

pubblicato il 09/05/09

Il cambiamento inizia da te

Un pomeriggio un padre tornò dal lavoro e il figlio voleva giocare. Lui aveva del lavoro da fare abbastanza urgente, ma il figlio insisteva.


Sul tavolo in soggiorno c'era una rivista con dentro una mappa del mondo. Il padre strappò la mappa in tanti piccoli pezzi, li diede al giovane figlio con le istruzioni di mettere a posto la mappa.

Il figlio andò in camera sua con il compito e il padre tornò al suo lavoro, pensando che avrebbe impiegato un bel po' di tempo per completare il puzzle. Di sorpresa, solo quindici minuti dopo, il figlio tornò con il progetto completato. Meravigliato, il padre chiese al figlio come aveva fatto a finirlo così velocemente.

"E' stato facile. Dall'altro lato della mappa c'è un disegno di un uomo," disse il figlio. "Quando ho messo a posto l'uomo, il mondo era a posto!"

E' semplice creare un mondo migliore. Inizia con te stesso, crei un migliore te. Solo quando ognuno di noi ha risolto i propri problemi saremo in grado di risolvere i problemi del mondo. Non possiamo prenderci cura dell'umanità fino a che non abbiamo curato noi stessi internamente.

Riflessione:

il cambiamento inizia da te: concentrati su diventare la persona che vuoi essere e potrai cambiare il mondo.

Potrebbe Essere

La vita è un mistero. Alcuni dicono che è un gioco, per altri è un campo di battaglia e per altri ancora è un viaggio. In qualunque modo uno la potrebbe chiamare, esiste un modo per godersela. Essere positivi e andare avanti.

C'era un vecchio contadino che aveva lavorato i suoi campi per tanti anni. Un giorno il suo cavallo scappò. Sentendo la notizia, i suoi vicini vennero a visitarlo. "Che sfortuna," dissero con dispiacere. "Potrebbe esserlo," rispose il contadino.

Il giorno dopo il cavallo tornò, portando con sé tre cavalli selvaggi. "Che meraviglia!" esclamarono i vicini. "Potrebbe esserlo", rispose il vecchio uomo. Il giorno seguente, suo figlio provò a cavalcare uno dei cavalli selvaggi. Cadde e si ruppe una gamba. I vicini tornarono per dare la loro voce a questa sfortuna. "Potrebbe esserlo", rispose il contadino.

Il giorno dopo, gli ufficiali dell'esercito vennero nel villaggio per portare via i giovani nell'esercito. Vedendo il figlio con la gamba rotta, lo lasciarono stare. I vicini si congratularono con il contadino su quanto andavano bene le cose. "Potrebbe essere", disse il contadino.



Riflessione:

L'arte di lasciare andare le cose che sono oltre il nostro controllo significa accettare, essere positivi e andare avanti.

Per iscriversi alla Rajayoga Newsletter mensile e ricevere informazione su corsi, eventi,  ricette vegetariane e tanto altro, clicca qui

http://www.rajayoganewsletter.com/newsletter.htm


Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)
*La tua email non sarà pubblicata
Autorizzo il trattamento dei miei dati secondo l'informativa privacy.
Codice di controllo

FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Accetto le condizioni della privacy

Privacy Policy      Cookie Policy