Perle di saggezza

La compassione

pubblicato il 19/11/14

 
Esistono due tipi di energia, quella fisica e quella metafisica. Quella della materia varia e si ricicla, i nostri corpi ad esempio muoiono e ritornano “cenere”, ma l’anima è energia metafisica o spirituale e non muore mai. Non visibile e non tangibile passa inosservata all’occhio del materialista che crede solo in ciò che vede. Ma il pensiero non è visibile eppure esiste… i sentimenti non sono visibili, eppure esistono e sono espressi costantemente.   Quando riporto queste due energie ad un equilibrio, senza denigrare né l’una, né l’altra, allora sto avendo una vera compassione.

Non quel sentimento di colui che soffre con te, ma di colui che capisce il meglio di te e lo vede, lo onora e lo alimenta. La vera compassione non è pietà ma rispetto basato sulla consapevolezza della nostra innata bontà e dell’amore che scaturisce da questa coscienza.

Pratica di vedere oltre l’immagine fisica, che può piacere o meno, vedi la luce che al centro della fronte continua ad esistere e che senza sosta chiede di essere valorizzata.

Guardati allo specchio e prova a vedere oltre l’immagine. Cosa altro c’è? Te.

Per iscriversi alla Rajayoga Newsletter mensile e ricevere informazione su corsi, eventi, ricette vegetariane e tanto altro, clicca qui
http://www.rajayoganewsletter.com/newsletter.htm


Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)
*La tua email non sarà pubblicata
Autorizzo il trattamento dei miei dati secondo l'informativa privacy.
Codice di controllo

FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Accetto le condizioni della privacy

Privacy Policy      Cookie Policy