pubblicato il 29/04/11

C'era una volta un imperatore nell'antica Cina che amava i fiori. Stava invecchiando e non aveva eredi, così un giorno pensò di doversi sposare. Mandò il messaggio alle migliaia di villaggi che componevano il suo regno, proclamando che lui stava cercando un'imperatrice.
Centinaia di ragazze accorsero con la speranza di essere la fortunata. Ma ad ognuna delle giovani ragazze, l'imperatore consegnò un seme dicendo di tornare dopo un mese con un bel fiore. Quella che portava il fiore più bello sarebbe diventata l'imperatrice!
Una ragazza, che aveva viaggiato da lontano, dalle alte montagne e col cuore amava il suo imperatore, portò trepidante il suo seme a casa dove lo curò con grande attenzione. Giorni e settimane passarono ma ancora niente germogliava. Finalmente venne il giorno di tornare al palazzo con il risultato. Scoraggiata, la ragazza di montagna non ci voleva andare, pensava alla figuraccia che avrebbe fatto con il suo imperatore. Ma c'era sempre la speranza che sbocciasse in viaggio....
A palazzo una folla si era riunita di nuovo, ragazze con vasi bellissimi e fiori dai tanti colori. Lei invece, in mezzo a tante meraviglie, reggeva un triste vaso pieno di sola terra. L'imperatore passò da ogni ragazza e di volta in volta ammirava e lodava i fiori, e arrivò anche alla ragazza di montagna. Davanti a lei si fermò con stupore: -"dove è il tuo fiore?" - le chiese. Poi sorrise e disse: - "vieni, tu sarai l'imperatrice del regno. Ogni seme che avevo dato era tostato e non poteva far crescere proprio niente! Grazie alla tua onestà e umiltà, sei degna di essere l'imperatrice!"

 
Pensiero per la riflessione:
Richiede grande coraggio essere umili. Più sono umile nelle mie interazioni con gli altri, più ispiro fiducia.
 

 

Per iscriversi alla Rajayoga Newsletter mensile e ricevere informazione su corsi, eventi,  ricette vegetariane e tanto altro, clicca qui

http://www.rajayoganewsletter.com/newsletter.htm


Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)
*La tua email non sarà pubblicata
Autorizzo il trattamento dei miei dati secondo l'informativa privacy.
Codice di controllo

FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Accetto le condizioni della privacy

Privacy Policy      Cookie Policy