Ricette vegetariane

RICETTE VEGETARIANE DAL MAROCCO

pubblicato il 12/07/11

Minestra vegetariana di ceci e lenticchie - Harira



(8 persone)

2 cucchiai di olio extravergine
1 scatola di pomodori pelati (8 etti)
1/4 di cucchiaino di zenzero
1/4 di cucchiaino di cannella
1/4 di cucchiaino di curcuma
1/4 di cucchiaino di cumino
8 fili di zafferano spezzettato
20 rametti di coriandolo fresco
10 foglie di prezzemolo
sale
pepe nero
1 tazza di lenticchie - risciacquate e selezionate
8 tazze d'acqua
1 tazza e 1/2 di ceci cotti, con liquido di cottura (anche in scatola)
1 tazza e 1/2 di fave cotte, con il liquido di cottura (anche in scatola)
1/2 tazza di capellini (pasta sottile)
limone a fette (per guarnire)

In un robot da cucina unire i pomodori, lo zenzero, la cannella, la curcuma, lo zafferano, il coriandolo, il prezzemolo, il sale e il pepe.
Miscelare la purea che si ottiene, eventualmente un po' alla volta, fino ad amalgamare bene. Scaldare l'olio in una pentola a calore medio aggiungere la purea e portare all'ebollizione. Aggiungere le lenticchie e l'acqua. Coprire bene e ridurre il calore al minimo. Far bollire lentamente 30-35 minuti, fino a intenerire le lenticchie. Aggiungere i ceci e le fave e portare di nuovo all'ebollizione a fuoco basso. Aggiungere la pasta e cuocerla (8 minuti). Servite la minestra nelle ciotole con fette di limone.


Cus cus vegetariano


1 pomodoro grosso
prezzemolo
coriandolo
pepe
zafferano
4 carote
4 zucchine
100 gr di zucca
scatola di ceci lessati
240 gr di semola per cous cous
sale

In una capiente pentola mettere olio, il pomodoro spellato e tagliato a pezzi grossi, il prezzemolo e il coriandolo. Rosolare e dopo una decina di minuti aggiungere una spolverata di pepe e mezzo cucchiaino di zafferano. Continuare la cottura a fuoco dolce.

Tagliare le carote in 4 nel senso della lunghezza e aggiungere in cottura assieme a un bicchiere colmo d'acqua.

Nel frattempo tagliare le zucchine a tocchetti e la zucca a quadratoni grossi. Unire alle verdure e coprire a filo con acqua calda. Lasciar cuocere una mezzora a fuoco basso. Qualche minuto prima di spegnere aggiungere ceci lessati e far insaporire qualche minuto. Regolare di sale a fine cottura.

In una ciotola capiente versare la semola di cous cous, aggiungere una presa di sale, un giro d'olio e 2 bicchieri d'acqua. Lavorarla con le mani sgranandola bene, poi lasciar gonfiare per una decina di minuti. Trascorsi questi versare la semola nella vaporiera e cuocere 10 minuti. Aprire la vaporiera sgranare con la forchetta, aggiungere se necessario un'altra presa di sale, bagnare con qualche cucchiaio dell'acqua di cottura delle verdure e lasciar cuocere altri 10 minuti.

Infine, disporre la semola su un piatto capiente e versare sopra con un cucchiaio l'acqua di cottura delle verdure e dopo ricoprire con le verdure.

Lasciar riposare una decina di minuti e ......... buon appetito!!!


Insalata

(6 porzioni)

1 kg carote
succo di 3 aranci
5 gocce di essenza di fiori di arancio
olio di oliva
sale
pepe
cannella in polvere

Grattugiate le carote a juliene e conditele con sale, olio, pepe, il succo delle arance, e le gocce di essenza di fiori d'arancio.
Spolverizzate di cannella e servite con fettine di arancio.

Mezzelune dolci ripiene - Kaab Al-Ghzal o Ghzal


(6 porzioni)

500 gr di farina
500 gr mandorle sgusciate
150 gr di zucchero
50 gr burro
1 cucchiaino di cannella
2 cucchiai di acqua d'arancio o di rose
sale
per decorare:
zucchero a velo
acqua profumata (o arancio o rose)

Macinate le mandorle pelate nel mixer con lo zucchero, unite la cannella e l'acqua profumata.
Unite il burro ammorbidito e lavorate in modo da ottenere un impasto che vi permetta di ricavare dei salsicciotti lunghi circa 5/6cm e grossi come un dito mignolo.
Preparato il "ripieno", lavorate la farina col sale unendo a poco a poco dell'acqua tiepida (mezzo litro esatto) per ricavare una pasta elastica e morbida.
Stendete la pasta più sottile che potete e ritagliatene delle strisce di 10cm circa.
Al centro di ogni striscia mettete un salsicciotto di mandorla e chiudete arrotolando come per un calzone. Schiacciate e saldate bene i due lati aperti.
Ora incurvate ogni calzone a forma di mezzaluna.
Preriscaldate il forno a media temperatura (160/180° reali).
Sistemate su una placca imburrata o coperta da carta forno, tutte le mezzelune e mettete a dorare per una quindicina di minuti.
Sfornateli e spruzzate di acqua profumata sulla quale spolverizzerete lo zucchero a velo. (Così non si stacca!)

Torta alle arance e cardamomo senza uova



115 gr di burro ammorbidito + altro per ungere
100 gr di zucchero di canna, per la torta
100 gr di zucchero semolato, per lo sciroppo
1 yogurt
3 grosse arance biologiche/ non trattate, la scorza grattugiata e il succo
175 gr di semolino + altro per infarinare
100 gr di farina di mandorle
10 gr di lievito per dolci in polvere
1 cucchiaino di acqua di fiori d’arancio (facoltativo)
3 bacche di cardamomo
2 vasetti da 170 gr di yogurt greco al naturale, per servire
Lavorate il burro, la scorza di arance e lo zucchero di canna con un mixer fino a quando sarà spumoso e lo zucchero sarà disciolto. Incorporate l’acqua di fiori di arancio.
Successivamente, unite anche il semolino e la farina di mandorle con una spatola o, se usate sempre il mixer, usate la velocità bassa.
Ungete e infarinate con il semolino uno stampo rotondo di 24 cm di diametro circa e versateci il composto.
Infornate a 170°C (forno ventilato) per 15-20 minuti fino a quando la torta sarà dorata. Inserite uno spiedino di bambù o un coltello al centro di essa, se la torta è cotta, dovrebbe risultare asciutto.

Nel frattempo, potete preparare lo sciroppo. Mettete il succo di arance (300 ml circa) e lo zucchero semolato in un pentolino assieme alle tre bacche di cardamomo (leggermente schiacciate).
Fate ridurre il tutto a fuoco dolce fino a quando avrà una consistenza sciropposa.

Quando la torta sarà pronta, bagnatela con 2/3 dello sciroppo e conservate l’atro 1/3 per la presentazione. Servite la torta a spicchi con una cucchiaiata di yogurt e un giro di sciroppo.

Se vuoi ricevere mensilmente la Rajayoga Newsletter con ricette vegetariane, lezioni di meditazione e tanto altro, clicca qui:

http://www.rajayoganewsletter.com/newsletter.htm


Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)
*La tua email non sarà pubblicata
Autorizzo il trattamento dei miei dati secondo l'informativa privacy.
Codice di controllo

FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Accetto le condizioni della privacy

Privacy Policy      Cookie Policy