pubblicato il 07/04/12



Graten di amaranto con verdure


300 gr amaranto
2 carotine
1 cuoricino di sedano
Semi di finocchio, cumino, coriandolo (facoltativo)
Soia oppure sale
Olio
Formaggio tipo parmigiano con caglio vegetale

per la farcitura
1 patata
1 zucchina
Prezzemolo
Olio
sale

Mettere l’amaranto in un tegame con le carotine ed il sedano tagliato a tocchetti. Aggiungere , il cumino, il coriandolo.
Coprire con acqua sufficiente a far cuocere il tutto che deve avere, alla fine, la consistenza di un risotto, aggiungere a piacimento la soia e un filo d’olio di oliva. Lasciare riposare. Nel frattempo che cuoce l’amaranto, tagliare a fettine fini la zucchina e la patata e fare cuocere il tutto in una padella con filo d’olio poca acqua, sale, prezzemolo tritato, mettere il coperchio e cuocere girando di tanto in tanto aggiungendo acqua fino a cottura ultimata. (anche a vapore)
Mettere un filo d’olio in una teglia e posizionarci sopra le verdure cotte in padella,
Spolverizzare con formaggio senza caglio, tipo parmiggiano o altro.
Stenderci sopra, di seguito, l’amaranto alle verdure e di nuovo il formaggio e mettere a gratinare.
Lasciare riposare un poco e servire guarnito con qualche fettina di avocado o insalatina.


Consigli e accorgimenti:…potete utilizzare le verdure che avete a disposizione, finocchi, rape, spinaci, ecc., oppure l’amaranto cotto a vostro piacimento.
Quando fate stufare le patate con le zucchine potete farne un pò di più del dovuto e seguite il procedimento per delle polpette o crocchette al forno o fritte,…..magari per cena!!…..


Passato di verdure con polpettone e zucchine

2 carote
1 costa di sedano
1 finocchio
1 pugno di fagiolini
1 pugno di piselli
2 patate medio grosse
1 zucchina grossa
2 pomodori maturi
Alloro
Basilico
Prezzemolo
Sale
50 ger tofu
Semi di sesamo (facoltativo)
Qualche fogliolina di menta (facoltativo)
Pane grattugiato

Prepariamo un brodo vegetale,carote,finocchio, fagiolini, piselli, due patate medie, ben lavate con la buccia, la costa di sedano, aromi. Prendiamo una zucchina un pò grossa e tagliamola a cilindri e svuotiamo delicatamente l’interno aiutandoci con un cucchiaino che metteremo a cuocere assieme ai pomodori tagliati a pezzetti, un filo d’olio, un cucchiaino di zucchero, sale, basilico.
Far cuocere a fuoco lento, aggiungendo, nel caso servisse , poca acqua fino a cottura e per ultimare il ripieno delle zucchine,. Passare il tutto nel passaverdura e al composto aggiungere un cucchiaio scarso di amido di mais, pangrattato, un cucchiaio di farina, formaggio senza caglio e formare un impasto solido.
Nel frattempo, i fondi di zucchina, possiamo farli rosolare un po’ nell’olio, o possiamo farli sbollentare per qualche minuto nel brodo vegetale e quindi toglierle…togliere anche le patate quando sono cotte….


Passato di verdure

Dopo aver tolto le patate ed il sedano, passate il tutto con il passaverdura avendo cura di mettere da parte lo scarto di rimanenza delle verdure.
Passare anche le patate bollite ed aggiungere alle verdure di rimanenza del brodo di verdure.
Mescolare bene ed aggiungere del tofu, sale, formaggio senza caglio, 3 cucchiai farina, prezzemolo, pane grattugiato quanto basta per ottenere un impasto ben compatto.

Polpettone e zucchine

Mettere un pò di pane grattugiato su un ripiano e adagiare l’impasto e appiattirlo con le mani nello spessore di un paio di centimetri e, all’interno, farcirlo con del formaggio e qualche pomodoro secco
o con ciò che la fantasia vi suggerisce.
Arrotolare il polpettone partendo da un bordo e, aiutandovi con il pane grattugiato, sigillarlo bene e metterlo a rosolare in padella o direttamente in forno
Riempire anche le zucchine con il loro ripieno, aggiungete sopra un pezzetto di formaggio, anche grattugiato e mettere in forno.
A cottura avvenuta, alle zucchine aggiungere una fogliolina di menta e il polpettone di verdure può essere passato nei semi di sesamo
e alle zucchine aggiungere una fogliolina di menta e il polpettone si puo’ far rotolare nei semi di sesamo...




Crostata di virginia

ingredienti per una piccola tortiera, 30 cm c.a.

100 gr. Farina Manitoba o anche altra
50 gr. Farina di semola fine
100 gr. Zucchero di canna
8/10 biscotti secchi, tipo oro saiwa o integrali senza uovo
un cubetto di burro sciolto in mezzo bicchiere di latte, di soja o riso o anche altro
un cucchiaio scarso di olio di oliva
limone grattugiato
mezza bustina di lievito per dolci
marmellata o frutta a piacimento
qualche mandorla
un po’ di pane grattato.

Mischiare, in una ciotola, tutte le farine, lo zucchero e stritolare grossolanamente con le mani i biscotti, il lievito in polvere..
Aggiungere della buccia di limone grattugiato e nel frattempo mettere a scaldare il bicchiere di latte con la noce di burro e versarlo nell’impasto assieme al filo d’olio e amalgamare il tutto in modo veloce per ottenere un impasto un po’sbriciolato, se risulta troppo asciutto, aggiungere del latte. (deve risultare morbido )

Imburrate la teglia e spolveratela di pane grattato e, utilizzando poco più della metà dell’impasto, disponetelo nella teglia in vari pezzi uno vicino all’altro e poi spolverate con il pangrattato in modo che non si attacchi alle mani e modellatelo nella tortiera con uno spessore di circa un centimetro e aderite bene l’impasto alle pareti della tortiera in modo da formare un bordino più alto, inumidite l’impasto con del latte e, aiutandovi con un cucchiaio, livellatelo uniformemente.
Riempite con la marmellata o la frutta a piacere e qualche mandorla tagliata.
Prendete l’altra metà dell’impasto e, allo stesso modo , formate dei pezzi e appoggiateli sopra la marmellata uno vicino all’altro ma senza unirli, spolverate il tutto con un po’ di zucchero e mettete in forno per circa 15/20 minuti…..

Se vuoi ricevere mensilmente la Rajayoga Newsletter con ricette vegetariane, lezioni di meditazione e tanto altro, clicca qui:

http://www.rajayoganewsletter.com/newsletter.htm


Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)
*La tua email non sarà pubblicata
Autorizzo il trattamento dei miei dati secondo l'informativa privacy.
Codice di controllo

FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Accetto le condizioni della privacy

Privacy Policy      Cookie Policy