Recensione Articoli

Gestire la delusione

pubblicato il 18/05/23



Antonella Ferrari

Chi non ha mai sperimentato delusioni? Non solo dagli altri, ma anche da sé stessi.
Quando non otteniamo ciò che vogliamo, proviamo delusione, ovvero un senso di tristezza misto a frustrazione e talvolta impotenza. In alcuni casi il disagio della delusione sfocia in irritazione o rabbia.
Per non rimanere delusi, alcuni rimediano aspettandosi sempre il peggio, ma non si può definire la strategia ideale!

VARI TIPI DI DELUSIONE

Talvolta i nostri principi sono delusi, nell’attesa di correttezza e onestà che nella loro carenza ci fanno realizzare che il mondo ne ha notevole bisogno.
Talvolta il cuore è deluso da atteggiamenti di poca fedeltà e sostegno, sentendoci traditi e poco rispettati.
Talvolta la mente è delusa dai propri stessi pensieri che non riescono a smettere di riportare l’attenzione su ciò che non va. O dalla mancanza di autocontrollo dopo aver deciso di non cadere più nell’impulsività o in altri limiti caratteriali.

Insomma, si può essere delusi dagli altri che non mantengono le promesse, delusi da persone vicine che macchinano inganni mentre ti sorridono, delusi dal mondo che sembra non rispondere ai basilari principi di convivenza umana. Delusi dalla spietata competizione laddove ci si aspettava cooperazione.

Ma chi non desidera bellezza, armonia e pace? Il desiderio di armonia è così profondo, facendo essa parte della natura dell’anima. Sembrerebbe normale aspettarsi sincerità, buon senso e comprensione, ma non sempre ci vengono donate e non sempre siamo noi così generosi da offrire tutto ciò agli altri. La carenza di questo nutrimento spirituale lascia il sapore della delusione in bocca.

Ma ci sono due aspetti importanti da ricordare:

1. IL TEMPO - siamo in un tempo di grande confluenza, tra il vecchio e il nuovo. Sembra che l’umanità intera stia toccando il fondo e il pianeta non ha più risorse! Non è forse il tempo di risalire e cambiare il proprio stato di coscienza? Ora, più che mai, è necessario creare pensieri che siano positivi e orientati ad una crescita collettiva.

2. IL KARMA - ogni cosa che non va come dovrebbe andare, porta due messaggi: un saldo karmico e una lezione da apprendere. Se questo è il mio modo di interpretare le circostanze sarò meno propensa ad essere delusa. O meglio, la delusione durerà solo il tempo di fare un reset mentale e dirigere i pensieri nella direzione giusta per far emergere da dentro la forza di andare oltre.

12 SOLUZIONI
1. CERCA IL LATO POSITIVO - questo porta speranza anziché scoraggiamento.
2. COOPERA anche se gli altri non fanno altrettanto. Coltivare un buon carattere è la cosa più importante.
3. OTTIMIZZA ogni evento per imparare, e capirai quanto valida sia la scuola della vita.
4. TIENI IL CUORE PULITO, affinché la risposta alla delusione sia amore prima di essere legge.
5. PRATICA DI ACCETTARE le debolezze degli altri vedendole come tue. Gli altri ti saranno grati per la tua comprensione e cercheranno di non deluderti…mai!
6. STUDIA I SEGRETI DEL KARMA, per capire i fili sottili che connettono gli eventi.
7. SII CENTRATO SULLA TUA VERITÀ – la falsità degli altri ti farà lavorare anziché essere fonte di delusione.
8. IMPARA DALL’ERRORE trovando un approccio diverso, un riposizionamento emotivo che porta guarigione anziché aumentare le ferite.
9. IMPARA A DIRE DI NO e la persona che deluderai di meno, sarai tu stesso. Non è bontà farsi del male per non fare del male.
10. RINNOVA L’IMMAGINE DELL’ALTRO – non rimanere nel passato perché le persone cambiano. Con questo atteggiamento mentale gli darai la benedizione del cambiamento.
11. PRATICA L’UMILTÀ - l’ego delude l’ego…
12. NON TEMERE I CAMBIAMENTI - Se accogli i cambiamenti, ti liberi delle delusioni. Molte volte la vita ti offre una seconda possibilità: è un modo per guardare e andare avanti.

Esercizio da praticare
Scegli di praticare una di queste soluzioni al giorno per esplorare e capirne i segreti.

Per iscriversi alla Rajayoga Newsletter mensile e ricevere informazione su corsi di meditazione, eventi, ricette vegetariane e tanto altro, clicca qui:
http://www.rajayoganewsletter.com/newsletter.htm

Precedente | Successivo

Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)
*La tua email non sarà pubblicata
Autorizzo il trattamento dei miei dati secondo l'informativa privacy.
Codice di controllo

FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Iscriviti alla Newsletter

Privacy Policy      Cookie Policy