Recensione Articoli

Messaggio di saluto a Dadi Janki

pubblicato il 03/04/20


Uno spirito giovane con 104 anni di età  DADI JANKI

con questo messaggio, vorremmo salutare un‘anima che sarà difficile dimenticare. Migliaia di persone la ricordano con gratitudine, dal cuore, per aver ricevuto supporto, ispirazioni e amore. Non riusciva a non servire, anche con un corpo ormai ridotto sulla sedia a rotelle, con poche parole alla fine, ma con un grande sguardo che continuava ad infondere coraggio, quello di cui lei abbondava.

Dadi era come un vaso che traboccava di conoscenza, di idee e di potere.

Durante un esperimento in America l‘avevano classificata una delle menti più stabili del mondo perché ogni giorno studiava una conoscenza spirituale, la traduceva in saggezza e la rendeva fruibile per tutti coloro che aveva intorno.

Non c‘è paese del mondo dove Dadi non abbia messo piede, migliaia la incontravano e, nel condividere, la sua stessa saggezza aumentava.

Abbondava di idee perché la sua mente era un laboratorio di benevolenza, pensava sempre a come crescere e aiutare gli altri a crescere. Lo faceva molto bene, e per questo Dadi ti ringrazieremo sempre.

Abbondava di potere perché non conosceva limiti e con determinazione affrontava le sue mancanze fino a renderle piccole e insignificanti. Lei così piccola, alta poco più di un metro, era diventata l‘emblema di una forza inarrestabile nutrita dalla sua relazione con Dio. Lo amava come pochi e quando sostava nel silenzio per ricordarLo sorrideva come una bambina che abbracciava il papà. Negli occhi le veniva quella luce che faceva sapere a tutti che era immersa nell‘esperienza più avvolgente.

Lasciatela in silenzio... sta meditando.. è nella luce... gli altri bisbigliavano.

E da quello spazio rientrava con il cuore colmo, pronta a ricordare a tutti, puntando il dito verso l‘alto, che Lui era ed è la Fonte inesauribile di amore e felicità.

Se n'è andata con lo stesso sorriso e la stessa luce negli occhi e così la ricorderemo.


Per iscriversi alla Rajayoga Newsletter mensile e ricevere informazione su corsi di meditazione, eventi, ricette vegetariane e tanto altro, clicca qui:
http://www.rajayoganewsletter.com/newsletter.htm


Commenti

Icona utente bruno il 06/07/20
Antonella OM Shanti, sono Bruno. Mi ha sorpreso la notizia che Dadi Janki abbia lasciato gli involucri della vita, anche se la sento avvolta in nuovi involucri irraggianti di luce nel mare risplendente dello spirito. Che viva, portato dall'amore ,ricevendo in dono Luce verso l'Alto. Sento sempre nei diversi incontri a Londra, Oxford e Casa Sangam, l'amore con il quale mi accoglieva, riconoscendomi divertita, comparandomi a Piero che, nonostante tante visite a Abudabi, non era così felice come me che non ero mai stato...."come fai ad essere così felice senza essere stato ancora ad Abudabi, più di lui che ci va sempre.." Ho avuto veramente un grande dono dai Brahama Kumaris..grazie. Om Shanti.
Icona utente Antonella il 07/04/20
Om Shanti Laura cercheremo di tradurre un video su Dadi Janki, ne abbiamo vari ma tutti in inglese. Siamo in un periodo storico assai particolare dove sembra che tutti i nodi karmici vengano al pettine, ovvero abbiamo accumulato un po di debiti. Utile ora pertanto fare del nostro meglio per andare a credito e compensare il tutto. Si, collettivamente abbiamo cose che ci accomunano. Un caro saluto Antonella
Icona utente Antonio il 05/04/20
Non ho avuto l'Onore di conoscerla, mi impegnerò per avere l'Onore di praticare i suoi insegnamenti. Grazie Dadi.
Icona utente Laura il 05/04/20
Bellissime parole, io purtroppo non ho conosciuto Dadi ma vorrei ora vedere qualche video o intervista, che la riguardano. Grazie a tutti voi che ci aiutate in un momento così difficile, difficile non tanto per mancanza di fede, che non mi manca grazie a Dio, ma per la fatica di stare in una situazione così assurda, imprigionati in casa, con la paura di uscire e di incontrare gli altri. Dato che io credo nel Karma, mi chiedo: da un punto di vista karmico che senso ha tutto questo? Forse è una punizione collettiva per i tanti peccati di cui ci siamo macchiati? Come umanità, intendo... Lo chiedo ai fratelli e alle sorelle più avanti di me nel cammino. Grazie a chi vorrà rispondermi, Laura di Milano
Icona utente Ugo Di Marino il 05/04/20
Era una persona di grande umiltà l’avevo incontrata la prima volta, nella valle del miele a Maduban, dove ero stato invitato per giorni felici, di profonda spiritualità Poi venne a casa mia a Milano per un incontro e meditazione circa 25 anni fa, ho ancora una lunga registrazione video di questo bellissimo incontro, che mai dimenticherò, era accompagnata da una sorella del centro inglese, anche lei dolcissima anima, Resterai per sempre nell’animae nella mia memoria.

Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)
*La tua email non sarà pubblicata
Autorizzo il trattamento dei miei dati secondo l'informativa privacy.
Codice di controllo

FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Iscriviti alla Newsletter

Privacy Policy      Cookie Policy