Per un cambiamento positivo

Non dipendere da nessuno....

pubblicato il 13/02/21

Quando si è deboli e senza forza interiore, ci "allunghiamo" per prendere quella forza o quella esperienza di pace, amore e gioia dal mondo esterno.
Questo ci rende dipendenti, per non dire ...mendicanti!

Ci siamo abituati a situazioni di grande stress, un adattamento controproducente, tanto che anziché volare restiamo come uccelli in gabbia. La gabbia è creata dai nostri pensieri e attitudini che crescono e tessono un gioco raffinato di intrecci sottili chiamato dipendenza.
La meditazione è il metodo per connettersi al cuore del proprio essere. È il modo per riaccendere l'amore e iniziare a contribuire per sanare spiritualmente questo mondo esaurito, piuttosto che succhiare energie da chi non ne ha.
Quando l'essere interiore, cioè l'anima, è piena, riesce a ricostruire uno stato di equilibrio, di coraggio e di generosità.

Da "mendicante" che chiede rispetto, considerazione e amore, diventa il donatore.

Per iscriversi alla Rajayoga Newsletter mensile e ricevere informazione su corsi di meditazione, eventi, ricette vegetariane e tanto altro, clicca qui:
http://www.rajayoganewsletter.com/newsletter.htm


Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)
*La tua email non sarà pubblicata
Autorizzo il trattamento dei miei dati secondo l'informativa privacy.
Codice di controllo

FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Iscriviti alla Newsletter

Privacy Policy      Cookie Policy