Recensione Articoli

Rispetto genera Rispetto

pubblicato il 14/03/20



Aruna Ladva

Il rispetto comincia da te stesso.
E’ facile rispettare quelli che secondo noi meritano di essere rispettati, ma che ne è di quelli che non  rientrano nella nostra misura? Il vero valore del rispetto è quello di darlo a tutti e non solo a coloro che ci piacciono.

L’incapacità di mostrare rispetto dice molto più su di noi che non sull’altro che sta davanti a noi.
A volte crediamo di dover mettere in atto la virtù del rispetto verso coloro che hanno dimostrato di meritarselo. Eppure, è possibile aver riguardo per tutti gli esseri umani, indipendentemente dalle loro azioni del momento.

Infatti, quando non diamo rispetto a tutti non lo diamo neanche a noi stessi.
Come mai?
Perché in termini spirituali, dare è ricevere. Pertanto,  aspettare che gli altri se lo meritino, o sospenderlo finché non sentiamo che se lo meritino, ci priva del sentimento e della pratica di questa qualità che, in realtà, è un nostro inestimabile tesoro.

Il rispetto, espressione dell’amore, è una delle nostre qualità innate, pertanto non dovremmo fare uno sforzo per darlo. Tutti meritano rispetto già solo per il semplice fatto di esistere, perché sono qui davanti a noi. Si può non approvare il comportamento di una persona, ma non si può condannarne l’anima! E come anime sono nostri fratelli.

È quando non ci rendiamo conto che siamo esseri di amore, che andiamo a cercare amore, approvazione o stima dagli altri. Abbiamo bisogno di qualcosa solo quando ci sentiamo vuoti. Quando siamo nel rispetto di noi stessi, ciò attira automaticamente il rispetto degli altri e aiuta anche loro a rispettarsi.

Anche il contrario è vero. Se non abbiamo qualcosa, come possiamo darla? Abbiamo bisogno di rispettare noi stessi per essere capaci di dare rispetto agli altri. Solo quando siamo nel rispetto di noi stessi, possiamo poi cominciare a dare qualcosa agli altri.

Bada a come parli a te stesso perché ti stai ascoltando.
Quando si rispetta se stessi, poi non si ha bisogno di far confronti o di competere con un altro. Si può essere sicuri che qualsiasi cosa si vuole che si realizzi accadrà e al momento opportuno. Una persona che rispetta se stessa sa che far confronti è futile e competere non ha senso.

Fare paragoni e competere sono entrambi sintomi di un ego fragile e gonfiato, ed ego e stima sono due i due estremi opposti. Benché alcuni pensino che siano gli stessi, in realtà non lo sono affatto. L’ego guarda sempre fuori, a ciò che fanno gli altri, domandandosi se io sono ‘meglio di…’, oppure ‘peggio di…’ e ciò provoca inevitabile sofferenza. L’autostima implica ricostruire il senso di noi stessi dall’interno, modalità che non può causare sofferenza.

L’autostima ha a che fare con l’amore. Quando io amo veramente me stesso, non mi farò del male diventando traditore delle mie virtù. Mi collocherò sempre dalla parte della virtù e affronterò i suoi nemici, i vizi, con saggezza e senza orgoglio. In questo modo conquisterò senza dubbio il rispetto degli altri.

Se abbiamo amore e rispetto per noi stessi e vediamo la nostra bellezza,  allora possiamo scorgere la bellezza e le specialità degli altri. Sarà molto facile dare rispetto e creare armonia. Ricorda sempre che ognuno viene su questa terra per condividere con il mondo una determinata qualità. Quindi, se non riesci a vederla, guarda con un po’ più di attenzione, perché sicuramente c’è.

E’ Ora… di rimanere nell’auto rispetto e di esercitarti a moltiplicare la qualità del rispetto offrendolo agli altri. Così facendo otterrai sicuramente rispetto. Ricorda che il rispetto genera rispetto.

Per iscriversi alla Rajayoga Newsletter mensile e ricevere informazione su corsi di meditazione, eventi, ricette vegetariane e tanto altro, clicca qui:
http://www.rajayoganewsletter.com/newsletter.htm




Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)
*La tua email non sarà pubblicata
Autorizzo il trattamento dei miei dati secondo l'informativa privacy.
Codice di controllo

FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Iscriviti alla Newsletter

Privacy Policy      Cookie Policy