Recensione Articoli

Segui il tuo intuito

pubblicato il 14/01/22




Aruna Ladva

Affidiamoci al nostro intuito, è la nostra vera guida interiore. La nostra intuizione sa molto più di quanto saprà mai la nostra mente cosciente. Questo perché la mente cosciente è limitata dai cinque sensi e solo da questo mondo fisico in cui viviamo. Dobbiamo imparare a sintonizzarci e fidarci di più del nostro intuito. L'Oxford Dictionary ha una definizione semplice e chiara di intuizione: “Intuizione: la capacità di conoscere qualcosa usando i sentimenti piuttosto che considerare i fatti.”

- Quanti di noi seguono il proprio intuito?
- Crediamo all'intuizione quando appare nella nostra mente cosciente?
- Cosa facevamo prima dell'invenzione delle linee telefoniche, dei dispositivi mobili e di altri gadget?
- Come abbiamo comunicato nel passato?

È tempo di attivare e affinare la nostra capacità intuitiva. Forse possiamo usare un po' di telepatia e apprezzare la grandezza del nostro potere di pensiero.

Come funziona l'intuizione?
Quando chi muove titoli in borsa segue il proprio intuito, allora vince. Quando giudica in base all'avidità o al denaro, perde.
Quando la madre guarda negli occhi il bambino, nonostante la confessione del bambino, e sa solo che il bambino sta mentendo o dicendo la verità.
Quando non vuoi salire su quell'aereo... e poi scopri che è stato dirottato o c'è stato un incidente!
Quando sai semplicemente che è la risposta giusta nel foglio d'esame, nonostante la tua preparazione.

I blocchi

Ci sono molti blocchi che ci impediscono di sentire il nostro intuito.
L'ego è forse il re di tutti i blocchi. L'ego pensa di sapere... e quindi non c'è niente da imparare o da ottenere una volta che l'ego lo sa! Allora, come può l'intuizione avere il diritto di esprimersi?
La paura è un altro grande blocco. Abbiamo molte paure basate principalmente sul nostro passato, in cui temiamo che quelle stesse cose possano accadere di nuovo in futuro, quindi, iniziamo a temere di ripetere gli errori. La paura limita l’utilizzo dell'intuizione. Lascia andare il passato e lascia andare le paure, stanno ostacolando il tuo progresso.
Queste paure si manifesteranno come dubbi nella nostra mente: “avremo successo o no?”
Anche avere dubbi sull'intuizione e chiedersi se dobbiamo credere all'intuizione o meno ci impedisce di utilizzare quello che emerge dalle antenne intuitive.
Pensare troppo, toglie spazio all'intuizione. Proprio come essere circondati da una folla di amici e un nostro caro non può avvicinarsi a noi. Così anche l'intuizione deve pensarci due volte prima di farsi avanti.
Le aspettative e l'attaccamento ai risultati non consentono novità e creatività. Quando siamo in un percorso o in una missione, non ci fermiamo a vedere le scene secondarie, continuiamo semplicemente ad andare verso la nostra destinazione.

Riordina la tua mente e la tua casa

Troppa confusione intorno, in casa come nella mente, toglie lucidità. Quando c'è un pasticcio non riusciamo a pensare in modo chiaro, per non parlare di pensare in modo intuitivo. Puoi lavorare in una cucina disordinata o su una scrivania disordinata? No!

Messa a punto dell'intuizione

Utilizza il terzo occhio. Attraverso il terzo occhio possiamo dare un'occhiata più da vicino a noi stessi. Non siamo l'ego. Siamo molto di più. Il terzo occhio ci permette di vedere da una dimensione diversa. La terza dimensione. Possiamo vedere con i nostri occhi fisici su questo piano bidimensionale, ovvero che l'autobus è in ritardo, ma dalla terza dimensione capiamo perché l'autobus è in ritardo. C'è un significato più profondo in tutta la vita che non incontra questi due occhi fisici, ma raggiunge il terzo!

Prenditi del tempo, la meditazione ci aiuta a diventare più consapevoli e presenti rispetto a tutto ciò che ci circonda. Percepiamo le cose sotto una luce diversa. Anche solo pochi minuti di silenzio e solitudine ti porteranno lontano.

Adotta una buona alimentazione; non esiste una dieta "giusta" per tutti. Mangia sano e mangia fresco. Quando riusciamo a mantenere l'intestino pulito e privo di tossine, ciò aiuta a mantenere pulita la testa. Questo "fattore di benessere" aiuta l'intuizione creativa. Quando siamo tristi e giù di morale, è difficile essere intuitivi.

Fai delle pause durante il giorno, in modo da poter essere presente per cogliere i segnali. Concediti lo spazio per sentire, vedere e toccare con l'intuizione.

"Seguire il tuo intuito" è un cliché, ma dobbiamo essere in grado di sentirlo... ascoltarlo... e annusarlo quando appare. Per questo abbiamo bisogno di una mente ordinata, tranquilla e soddisfatta. Quindi dobbiamo davvero imparare a pensare alla nostra mente! Siamo in grado di farlo quando sediamo in silenzio e attutiamo i suoni intorno e dentro di noi. Quando possiamo andare oltre la mente analitica e giudicante. Quando siamo in pace con noi stessi. Poi... quando arriva quel "momento aha"... lo sappiamo e basta! Conosciamo la verità dal modo in cui ci si sente.

Pensa meno... ma crea pensieri di qualità.

Dormi abbastanza... in modo da non essere stanco e letargico. Quando siamo sfiniti, non abbiamo più l'energia per ascoltare nient'altro. Otteniamo la nebbia del cervello, quindi stai attento e resta fresco!

Inoltre, c'è una stretta connessione tra fede e intuizione. Quando iniziamo ad avere fiducia nella nostra intuizione, allora entrambi iniziano a lavorare per noi. Quindi, abbi fede e fidati del tuo istinto e del tuo intuito.

È tempo... di lasciare che la nostra intuizione sia la nostra guida interiore e l’energia che ci protegge.


Per iscriversi alla Rajayoga Newsletter mensile e ricevere informazione su corsi di meditazione, eventi, ricette vegetariane e tanto altro, clicca qui:
http://www.rajayoganewsletter.com/newsletter.htm

Precedente | Successivo

Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)
*La tua email non sarà pubblicata
Autorizzo il trattamento dei miei dati secondo l'informativa privacy.
Codice di controllo

FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Iscriviti alla Newsletter

Privacy Policy      Cookie Policy